La Leggenda del Cavaliere Sole V1 Prologo : “Sulle Religioni”

La Leggenda del Cavaliere Sole Volume 1: Teoria introduttiva di un Cavaliere


Racconto originale in cinese di: 御我 (Yu Wo)


Prologo: sulle religioni – tradotto dal cinese all’inglese da Erialis; tradotto dall’inglese all’italiano da Faylith

Questo è un continente pieno zeppo di religioni.

In questo continente, “dio” non è una fragile, dubbia entità o un nome usato solo per gridare aiuto. Gli Dei sono reali, ed un certo numero di essi esiste.

Alcune divinità sono estremamente deboli. Ovviamente quando parliamo di “deboli”, ci riferiamo comunque a degli standard divini di debolezza. Alcuni Dei sono eccessivamente forti. Considerando che la forza di un Dio è data dalla fede dei suoi credenti, il numero dei fedeli è spesso il fattore cruciale che determina quanto debole o forte sia un dio.

Per questo, gli Dei spesso somigliano a gangster in perenne lotta per il territorio nel disperato tentativo di estendere l’influenza della propria religione.

Tuttavia, se nel tentativo di estendere l’influenza della propria religione, gli dei dovessero usare con noncuranza i loro poteri sul continente entrando in conflitto con altri dei, non si dovrebbe aspettare molto prima che l’esistenza dell’intero continente venga cancellata del tutto.

Al fine di evitare una situazione del genere, gli dei più potenti stipularono fra di loro “Il Contratto degli Dei”. Tramite questo contratto, a tutti gli dei venne dunque proibito l’utilizzo diretto dei propri poteri sul continente stesso. La loro unica opzione divenne dunque quella di riversare alcuni dei propri poteri su individui selezionati fra i propri seguaci, che avrebbero dunque brandito quel potere nelle loro veci.

In questo modo una moltitudine di religioni iniziò a fiorire.

Una delle fedi più riconosciute è quella del Dio della Luce, sotto la giurisdizione della Chiesa del Dio della Luce.

Nonostante la Chiesa del Dio della Luce non sia più rinomata ed influente come un tempo, data la crescente influenza del Dio della Guerra e del Dio Ombra, vale ancora il detto: un cammello morto è sempre più grande di un cavallo. Per questo, anche se non è più diffusa come lo era prima, e nonostante il numero dei fedeli diminuisca di anno in anno, dieci persone su dieci nominerebbero ancora la religione della Luce nel momento in cui qualcuno domandasse loro il nome della la religione più antica fra tutte.

Tutti sanno che l’istituzione più riconosciuta della religione della Luce, sono i Dodici Cavalieri Sacri, la cui nomina è tramandata di generazione in generazione.

Il più famoso fra essi, come tutti ben sanno – che tu sia un fedele del Dio della luce o un poppante di tre anni – è colui che la gente afferma essere la cosa più vicina alla perfezione stessa, il Cavaliere Sole .

Il Cavaliere Sole è il leader dei Dodici Cavalieri Sacri, il portavoce del Dio della Luce, e indossa sempre un sorriso gentile e incandescente come il sole stesso. Ha un cuore compassionevole, crede che tutti gli esseri umani siano intrinsecamente gentili, e non rinuncerebbe mai a salvare nessuna di queste anime.

Più di ogni altro Cavaliere Sole, il Cavaliere Sole di trentottesima generazione, è ampiamente ritenuto essere stato l’epitome della perfezione. È stato persino detto che sia stato la vera incarnazione del Dio della Luce e le sue imprese richiedono cinque lunghi poemi per essere interamente narrate.

Ha rispedito nel baratro l’oscuro Cavaliere di Morte, ha sconfitto la spregevole Lich Immortale*. Senza dimenticare l’aver anche ucciso un drago, salvato una principessa, e distrutto il Grande Re Demone.

Proprio così! Questo libro è dedicato al trentottesimo Cavaliere Sole.

Da qui in avanti assisteremo al suo nobile exploit insieme.

Tutto inizia con la prima conversazione fra il giovane trentottesimo Cavaliere Sole e il suo grande maestro, il trentasettesimo Cavaliere Sole…

“Ragazzo, da oggi in poi sei il successore alla posizione del Cavaliere Sole. Finché rimarrai saldo di fronte alla tribolazione, rafforzerai il tuo coraggio con ogni prova che incontrerai, e difenderai l’onore dei tuoi cavalieri senza badare alle difficoltà e alle tentazioni che ti si pareranno davanti, riceverai dalle mie mani il titolo di Cavaliere Sole il giorno in cui raggiungerai la maggiore età.”

“Maestro, posso ritrattare la mia decisione?”

“No!”

“Ma perché?!”

“Perché ho dimenticato di scegliere un Cavaliere Sole di riserva.”

“…”

 

“La Leggenda del Cavaliere Sole Volume 1 Prologo fine”

*se qualcuno ha un’alternativa più calzante per “Lich” sarà bene accetta, stessa cosa vale per altri suggerimenti,

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *